Skip to content

Laura Simeoni, Venezia e l’acqua

«Venezia è un pesce. Anzi due».
«Le isole collegate tra loro sembrano un mosaico di calli, campi, ponti e rii. Insieme formano due pesciolini che si mangiano a vicenda, con le bocche spalancate all’altezza di San Barnaba».

Oltre alla Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’infanzia, a Rugolo di Sàrmede (TV) Štěpán Zavřel fondò anche una Scuola Internazionale d’Illustrazione. Il risultato del corso estivo del 2012, tenuto da Svjetlan Junaković, è raccolto in questo libro delizioso (due ristampe nei primi due mesi).

La giornalista trevigiana Laura Simeoni ha fatto un buon lavoro (per quanto “collaborare con il quotidiano Il Gazzettino” non sia un punto a favore) nel raccogliere otto storie e racconti popolari veneziani; dai tratti più caratteristici dell’identità veneziana, come lo sposalizio del mare o la rivalità tra nicolotti e castellani, all’origine esotica di ingredienti immancabili della “venezianità”, come il baccalà norvegese, il caffé turco o l’enigmatico cammello che adorna la facciata di Palazzo Mastelli.
Ma l’autentico valore del volume è dato dalle bellissime illustrazioni prodotte nel breve volgere del workshop dai diciotto (!) iscritti: ciascuno con stile e personalità propri, donano una galleria di interpretazioni della città che farebbe la felicità di qualunque amante di Venezia.

Laura Simeoni
Venezia e l’acqua
pp. 96, €15
Kellerman, 2012

Giudizio: 4/5.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *
*
*